"> ">

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Dal 24 Marzo al 5 Maggio usufruisci della Promo vista/sole, attesa ed immancabile in tutti i punti vendita OXO – Optoproject.

L’importanza delle lenti da sole con protezione dai raggi Ultra Violetti (UV) è riconosciuta in tutto il campo scientifico, basti immaginare come in alcune zone ed in alcuni periodi dell’anno l’esposizione a questi supera ampiamente il 70% - 80%.

Tutte le persone sono esposte quotidianamente a una certa dose di UV, in gran parte derivanti dal Sole, ma anche da fonti artificiali in campo industriale e commerciale.

La maggior parte dei raggi UV che raggiungono la superficie terrestre sono UVA e, in piccola parte, UVB, mentre gli UVC sono totalmente assorbiti dall’atmosfera. Inoltre, i livelli di UV sono più alti al crescere dell’altitudine (ogni 1000 m di altezza i livelli di UV crescono del 10% - 12%) e dell’altezza del Sole (specialmente verso mezzogiorno nei mesi estivi) e al diminuire della latitudine e della nuvolosità (fonte: "Global Solar UV Index. A Practical Guide", Oms 2002).

Altri fattori ambientali che influenzano i livelli di UV sono lo strato di ozono e la capacità riflettente della superficie terrestre (per esempio, la neve riflette circa l’80% delle radiazioni UV, la sabbia asciutta della spiaggia circa il 15% e la schiuma del mare il 25%).

Per prevenire un’esagerata e dunque dannosa esposizione ai raggi UV si consiglia:

  • Limitare il più possibile l’esposizione alla luce solare nelle ore più calde, tra le 10 e le 14.
  • Stare all’ombra nelle ore più calde, ricordando che alberi, ombrelli e tettoie non proteggono completamente dalla luce solare.
  • Indossare Occhiali da sole ad alta protezione che riducono enormemente i rischi per gli occhi.
  • Proteggere in particolar modo i bambini, perché sono più a rischio degli adulti.

L’esposizione ai raggi UV non ha però soltanto effetti negativi. Queste radiazioni hanno infatti un ruolo importante nella sintesi organica di vitamina D, sostanza coinvolta nello sviluppo dello scheletro e in grado di proteggere le ossa da malattie quali il rachitismo, l’osteomalacia e l’osteoporosi. In generale, basta una minima esposizione ai raggi UV per ottenere questi effetti protettivi.

Dunque approfittane subito! Cogli al volo questa fantastica occasione!

Acquistando un occhiale da vista con lenti antiriflesso, monofocale o progressivo, con soli 5 euro riceverai le lenti vista/sole di eguale potere diottrico!

"Occhi stanchi, stressati?" noi abbiamo la soluzione.

Al giorno d'oggi, la maggior parte della popolazione è dipendente da pc. tablet. smartphone ecc,ma non tutti sanno dello stress a cui sottopongono gli occhi quando sono concentrati per lungo tempo sui dispositivi elettronici. Spesso, questo affaticamento si traduce in mal di testa, tensione ai muscoli del collo, una certa sensibilità alla luce. Inoltre, la ridotta idratazione dell occhio che deriva dalla scarsa frequenza con cui vengono chiuse le palpebre quando si convoglia lo sguardo sugli schermi digitali, può provocare arrossamenti o fastidi oculari. non solo; il dover scrutare anche l ambiente circostante, ad es. per visionare un documento sulla scrivania, è un ulteriore fattore di sovraffaticamento. Un altro fattore da considerare è l effetto della luce blu, Tv, tablet, samrthphone emettono grande quantità di questa luce, un'eccessiva esposizione alla radiazione può far seguire irritazione agli occhi. Per ovviare a questo tipo di stress agli occhi ci sono delle lenti specifiche, quindi ti consigliamo di correre dal tuo ottico-optometrista, per consigliarti una lente adeguata per ovviare questo genere di problemi.

L'organo visivo possiede una serie di meccanismi naturali che attiva per proteggersi dalla luce.

Questi meccanismi comprendono: la chiusura riflessa delle palpebre, il corrugamento degli occhi, la contrazione delle pupille, il filtraggio e la selettività della luce attraverso liquido lacrimale, cornea, umor acqueo e cristallino.

Il sistema visivo è sensibile alle radiazioni solari oggi più intense al passato per via della refrazione progressiva dello stato di ozono che causa diminuzione dell effetto filtro verso i dannosi raggi UV.

l'eccessiva esposizione ai raggi UV, in assenza di adeguata protezione, è alquanto dannosa a livello oculare così come lo è per la pelle.

E' raccomandabile aiutare il nostro sistema visivo nella sua azione di difesa.

PALPEBRE: particolarmente sensibili alle scottature solari.

MUCOSE: la superficie interna delle palpebre e la parte bianca dell occhio (sclera) posso essere soggette ad infiammazioni.

CORNEA: primo filtro naturale dell'occhio.l'esposizione solare per qualche ora senza protezione, può determinare arrossamento e/obrucione(cheratite).

CRISTALLINO: i raggi UV possono originare la formazione precoce di cataratta, caratterizzata da una opacità del cristallino. Prima dei 18/20 anni, il cristallino non ha ancora completamente formato la sua funzione di filtro fisiologico dell'occhio. Per questo motivo, i giovani devono essere i primi ad essere interessati alla protezione.

RETINA: i raggi UV e HEV (luce blu) possono colpire la retina provocando reazioni fototossiche, causa potenziale di degenerazione maculare senile.

Si consiglia una lente adeguata per la protezione contro i raggi UV, fatti consigliare dal tuo ottico di fiducia.

  • 1
  • 2